italiano english
Logo ANAP

Concorso internazionale di musica

Cappuccilli · Patané · Respighi

Lorenzo Castriota Skanderbeg

Direttore d’Orchestra – Conductor – Dirigent – Chef d’Orchestre

Lorenzo Castriota Skanderbeg

Lorenzo Castriota Skanderbeg, direttore d’orchestra, nasce a Roma nel 1964. Compie gli studi musicali di tromba, strumentazione per banda, composizione e direzione d’orchestra al conservatorio di musica “Santa Cecilia” Roma.

La sua carriera, come direttore e compositore, inizia alla giovanissima età di 17 anni. Dirige varie “prime” di brani di sua composizione tra cui “Oratorio” per solo, coro e orchestra (1981) e “Profezia”, oratorio profano, per solo, coro, coro di voci bianche e orchestra (1984). Nel 1983 diventa assistente del famoso e rispettatissimo direttore d’orchestra Giuseppe Patanè perfezionandosi nel repertorio lirico italiano. In oltre frequenta master in direzione d’orchestra dei Maestri F. Ferrara e L. Bernstein.

Collabora in qualità di direttore e compositore con varie istituzioni lirico-sinfoniche in Italia e all’estero: Orchestra Sinfonica di San Remo, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra Filarmonica di Salerno, Orchestra Sinfonica di Lecce, Orchestra Sinfonica di Tirana, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro San Carlo di Napoli, Opera di Bonn, Beethoven Halle Bonn, Opera di Plovdiv, Teatro Lirico di Cagliari, Philarmonia di Roma, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Lirico di Grosseto, Filarmonica Marchigiana, Orchestra regionale del Lazio, I Solisti Aquilani, Filarmonici di Roma, Opera di Costanza (Romania), Opera di Spalato, Teatro Cervantes di Malaga (Spagna), Teatro Pergolesi di Jesi, National Art Center, Daejeon (Corea), l’Orchestra Sinfonica RTV Slovenia e la Slovene National Opera di Maribor (Slovenia).

Riceve menzione speciale al 1° Concorso Internazionale di direzione d’orchestra “Franco Ferrara”; Teatro dell’Opera di Roma (1995).

Ha ricoperto importanti incarichi artistici, tra cui:
Direttore stabile dell’orchestra “Novi Musici” di Napoli; Consigliere del Sovrintendente del Teatro dell’Opera di Bonn (Germania) per il Teatro di Musica Contemporanea “Die Werkstattbühne der Oper Bonn”;Direttore stabile dell’Orchestra Sinfonica Umberto Giordano della Provincia di Foggia, dal 2003 direttore stabile dell’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto, dal 2004 direttore stabile dell’Orchestra Classica d’Alessandria, dal 1997 direttore stabile della stagione operistica del festival di Santa Margherita Ligure, dal 2000 direttore stabile del Festival Lirico Internazionale “Umberto Giordano” di Foggia, dal 2005 direttore stabile del Festival “Opera in Piazza” ad Oderzo e dal 2004 direttore permanente al Teatro Nazionale Sloveno Maribor. Nel 2001 ha effettuato una tournée in Giappone (Tokyo) con l’orchestra da camera dell’Accademia di Santa Cecilia e il baritono Renato Bruson ed è stato direttore per la tournée in Inghelterra con I Solisti Aquilani. Sempre con I Solisti Aquilani ha diretto per la società concertistica “Baratelli” un importante concerto di musiche di Arvo Pärt. Il M° Arvo Pärt ha dichiarato (per iscritto) “un favorevole giudizio positivo e un apprezzamento particolare nei confronti “dell’arte direttoriale” del M° Castriota e ha espresso il desiderio di collaborare con lui in Italia e nel mondo”. Tale giudizio e stato condiviso dal suo editore Eric Marinitsch della Universal Edition, Vienna, con il quale ha già iniziato un’attiva collaborazione. Ottobre 2002 dirige I Solisti Aquilani in una tournée in Spagna (Escorial, Festival di Segovia, Madrid). Dicembre 2004 è invitato con la sua orchestra “Città di Grosseto” a dirigere Brahms, Beethoven e Wagner per il 150° anniversario della Sinfonica di Craiova (Romania).

Incide per la casa discografica “Pentaphon” Italia. Per la “Saturn live recordings” ha inciso “Il Tabarro”, “Suor Angelica”, “Gianni Schicchi”, “La Traviata”, “Il Rigoletto”, “Falstaff”, “La Carmen”, “La Notte di un Nevrastenico” e “Brani del Grande Repertorio Sinfonico Ottocentesco”. Nel 2002 è uscito un disco con la EMI contenenti brani sinfonici di Moussorgsky e Respighi con l’esecuzione dell’Orchestra Sinfonica Umberto Giordano della Provincia di Foggia.

A Gennaio 2004 ha diretto un Concerto Lirico Sinfonico con l’Orchestra del Teatro di Malaga (Spagna) e il famoso soprano Raina Kabaiwanska. Nel 2005 ritorna al Festival Lirico di Oderzo dirigendo Nabucco con il famoso baritono Renato Bruson. E’ stato riconfermato come direttore permanente per il 2005/2008 al Teatro Nazionale Sloveno Maribor dove gli sono state affidate le direzioni delle Opere: Attila (Verdi), Faust (Gounod), Cavalleria Rusticana/Pagliacci (Mascagni/Leoncavallo) La Bella Addormentata (Tschaikovsky), Lago dei Cigni (Tschaikovsky), Cenerentola (Prokofiev). .2005 Novembre ha diretto un Trovatore a San Severo (Teatro G. Verdi) con critiche molto positive (p.es. Operaclick-Internet), con P. Giuliacci (Mandrico), A. Rezza (Leonora), E. Fiorillo (Azucena) e B. Anderson (Conte di Luna). 2006 dirige Tosca al Festival Lirico di Oderzo con N. Martinucci e S. Carolli nei ruoli principali. Ottobre 2006 fa il suo debutto a Seoul (Corea) con l’Aida di G. Verdi. 2007 diventa direttore ospite principale dell’orchestra sinfonica RTV Slovenia.

L’8 Settembre 2002 ha ricevuto insieme all’Onorevole Rocco Buttiglione e al Senatore Susanna Agnielli il Premio Europa Leader “Rocca d’Oro” per la sua professionalità nel campo internazionale della musica. 2003 riceve il Premio “National Culture Prize 2003” dirigendo Nabucco nel Festival Lirico a Spalato. Dal 2006 M° Castriota è stato eletto Presidente del prestigioso Concorso Internazionale “Cappuccilli-Patanè-Respighi” in Canto Lirico, Direzione d’Orchestra e Composizione, organizzato e sponsorizzato dalla Confartigianato/Anap Nazionale con sedi a Zurigo, Alessandria, Lecce, Campobasso e Grosseto. Maggio 2008 ha ricevuto a Napoli il prestigioso Premio “Sebetia-Ter” alla carriera che è stato in altre eddizioni dato ai Maestri Riccardo Muti, Claudio Abbado, Mikkis Teodorakis e Aldo Ciccolini.

Piero Cappuccilli
Ottorino Respighi
Giuseppe Patané